31.05.2018

Mostra Settanni / Damy – FOTOMVSEUM

Il secondo appuntamento del programma è una doppia esposizione dedicata rispettivamente a Pino Settanni* e Ken Damy* curata da Antonello Di Gennaro e Carla Cantore (Fiof – Fondazione Internazionale per la comunicazione visiva), che intende approfondire e valorizzare i percorsi artistici degli autori attraverso l’esposizione di più opere capaci di restituire ai visitatori i loro interessi tematici, le modalità progettuali, le pratiche e gli strumenti della loro produzione di immagini divenute riferimenti e espressioni di sensibilità e metodologie differenti del vedere attraverso la fotografia.

Secondo approcci originali e indipendenti, gli autori hanno spinto le loro ricerche fino alle fondamenta del fotografare, indagando le potenzialità dell’obiettivo quale mezzo di relazione con la realtà, per osservarne e comprenderne le trasformazioni, ma anche per esprimere le proprie visioni interiori. Infatti, questa doppia esposizione, che si sviluppa in un percorso di oltre 70 lavori, mostra il dialogo fra i due fotografi (ma anche amici), in un interessante confronto fra le rispettive prime e ultime produzioni, fra diversità stilistiche e concezioni della fotografia come arte e pratica, ma anche come categoria dell’immagine al centro della sensibilità del nostro tempo.

Questo appuntamento del programma fotoMVSEVM, in collaborazione con FIOF Basilicata e CNA Basilicata, si avvale anche del prezioso supporto del MIP – Matera International Photography, un articolato progetto di valorizzazione e divulgazione della fotografia autoriale contemporanea legato alla promozione sul territorio di progetti formativi ed esperienziali legati ai temi della fotografia.

*Pino Settanni (Grottaglie – TA, 1949 > Roma, 2010)
Esponente della fotografia italiana contemporanea noto per la sua opera in studio (dai ritratti dedicati al mondo del cinema e della cultura, alle serie creative), la sua ricerca si è distinta per la grande versatilità che ha portato l’autore a confrontarsi anche con vari reportage ambientati in territori diversi: il Mezzogiorno d’Italia, i Balcani e l’Afghanistan. Suoi lavori sono in esposizione permanente presso: Maison Européenne de la Photographie / Parigi, Museo della Fotografia Contemporanea / Cinisello Balsamo-Milano.

*Ken Damy (Orzinuovi – BS, 1949, vive e lavora tra Brescia e Praia a Mare – CS)
Fotografo, docente di fotografia all’Accademia di Belle Arti Brera a Milano e promotore culturale. Con il nome d’arte di Ken Damy (pseudonimo del fotografo professionista Giuseppe Damiani) negli anni ha portato avanti una ricerca crossmediale fra pittura, grafica, video, fotografia creativa e fotografia pubblicitaria. Dopo varie docenze presso le Accademie di Belle Arti di Urbino, Bologna e Venezia, nel 1985 inaugura la Ken Damy Photogallery a Milano e a Roma, collaborando con la rivista Zoom Italia. Nel 1990 a Brescia apre il Museo Ken Damy di fotografia contemporanea. Qui vengono organizzate grandi mostre a tema, mostre personali inedite di autori perlopiù stranieri, pubblicati cataloghi e libri di fotografia dedicati a Franco Fontana, Lucien Clergue, Mario Giacomelli, Jeff Dunas, Gianni Berengo Gardin, Rafael Navarro, Nino Migliori e molti altri.